Le canzoni italiane più famose nel mondo: due sorprese ai piedi del podio, la classifica

La musica italiana ha fatto la storia, e alcune canzoni sono famose in tutte il mondo: due sono le sorprese ai piedi del podio, scopriamole insieme.

Chiunque, e sottolineiamo chiunque, canta. Che lo sappia fare o meno, che sia un artista affermato o che sia un semplicemente ascoltatore, a tutti è capitato di ripetere un motivetto più o meno orecchiabile, italiano o straniero. Di questi, molti hanno fatto la storia della musica, in Italia, certo, ma anche nel mondo.

Quali sono le canzoni italiane più famose nel mondo
Domenico Modugno e la sua ‘Volare’ sono intramontabili (Foto Ansa) – rockforlife.it

Quali sono però le canzoni più iconiche italiane famose anche nel resto del mondo? Nella speciale classifica brani italiani più famosi nel mondo ci sono anche tantissime sorprese, specialmente ai piedi del podio.

Quali sono le canzoni italiane più famose nel mondo? Ecco la classifica

Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio è ovviamente ‘Nel blu dipinto di blu‘, conosciuta da tutti al di fuori del nostro Paese come ‘Volare’. Scritta nel 1958 da Franco Migliacci e Domenico Modugno, che l’ha anche cantata al Festival di Sanremo (vincendolo) nello stesso anno, è la canzone italiana più riconoscibile al mondo, tanto che negli Stati Uniti è stata in cima alle classifiche per cinque settimane, vendendo anche 22 milioni di copie, due Grammy Awards come Record e Song of the Year.

Quali sono le canzoni italiane più famose nel mondo
Toto Cotugno, uno degli artisti più conosciuti (Foto Ansa) – rockforlife.it

Al secondo posto nella speciale classifica c’è poi ‘Azzurro‘ di Adriano Celentano, famosa ancora oggi. Quando uscì era il 1968. A chiudere la top three troviamo ‘Quando, quando, quando‘, scritta, composta e cantata da Tony Renis dal 1962, e riproposta e cantata ovunque nel mondo così com’era, ma anche come cover.

Con oltre 100 milioni di copie vendute, tradotta in diverse lingue. Tra cui finlandese e cinese. Al quarto posto c’è ‘L’italiano‘ di Toto Cotugno, che all’epoca, nel 1982, arrivò solo quinta al Festival di Sanremo.

Se già l’iconico pezzo vi ha fatto sbalordire, pensate che ‘A far l’amore comincia tudi Raffaella Carrà è da considerarsi un altro successo della nostra musica nel mondo, in particolare in Francia e Germania. Ecco, proprio i nostri ‘cugini’, con Bob Sinclair, ne hanno fatto un remix, che ancora oggi viene ballato in tutte le discoteche del mondo.

In sesta posizione, poi, troviamo ‘Felicitàdi Al Bano e Romina Power, seguita a ruota da ‘Musicadi Eros Ramazzotti. Un posto importante, poi, ha anche ‘O sole mio‘. Che è di fatto il primo brano napoletano ad aver spopolato anche all’estero, specie nell’interpretazione di Enrico Caruso e Luciano Pavarotti. Da Napoli a Napoli, ecco anche ‘Perdere l’amoredi Massimo Ranieri. Così riconoscibile – dal 1988 – da rimanere per settimane in cima alle classifiche. A chiudere la top ten ci ha poi pensato Umberto Tozzi con la suaTi Amo‘. Un successo non solo in Italia.

Ma le canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana all’estero non sono finite. Una menzione speciale deve essere fatta anche per Patty Pravo eLa bambola‘, per la colonna sonora di Profondo Rosso, scritta dal gruppo rock progressivo Goblin. Da citare anche ‘Con te partiròdi Andrea Bocelli, e infine ‘Carusodi Lucio Dalla.

Impostazioni privacy